venerdì 20 luglio 2018

Habemus robotto!

Un anno di imprecazioni disumane, odio, depressione, litigi con l'editor, sudore, cambi di programma e modifiche in corso d'opera, ferie prese per evitare (vanamente) di farsi fregare dalle scadenze di consegna... Ma alla fine eccolo qui, il sequel di "Guida ai super robot: L'animazione robotica giapponese dal 1972 al 1980" di Jacopo Nacci: "GUIDA AI SUPER E REAL ROBOT: L'ANIMAZIONE ROBOTICA GIAPPONESE DA 1980 AL 1999" esce giovedì prossimo, il 26 luglio, nelle librerie italiane, distribuito da Odoya. È il primo testo occidentale a recensire in modo critico tutte le più importanti e riuscite serie anime mecha d'autore dal 1980 al 1999. Tutti i lavori di Yoshiyuki Tomino, Ryousuke Takahashi, Mamoru Oshii, Yasuhiro Imagawa e Hideaki Anno (senza contare le più famose serie OVA e i più rilevanti titoli della Seconda e terza generazione di registi e animatori anime) sono sviscerati in lunghe e approfondite recensioni straripanti di curiosità e retroscena. Tutte le informazioni si rifanno INTERAMENTE alle fonti giapponesi: a interviste ai registi, sceneggiatori e ai creatori delle storie, con l'attiva consulenza di Cristian Giorgi, noto traduttore italiano di manga e sopratutto redattore di molti dei booklet Dynit allegati ai lavori gundamici e robotici. Nel libro troverere un resoconto/panoramica della storia dell'animazione mecha da Tetsujin 28 (1963) a Neon Genesis Evangelion (1995). Poi, tre megacapitoli sulle grande opere della prima generazione di registi, della seconda e della terza. Chi ha sempre desiderato conoscere cosa ha portato alla nascita di ogni singola serie di Gundam e quali sono state le ispirazioni che hanno plasmato volta per volta ogni sua serie, chi vuole conoscere la realtà dietro i misteri "sotterranei" di Evangelion, chi vuole capire qualcosa del confuso Brain Powerd (1998), chi non ha ancora capito cos'è Gothicmade e perché non si trova da nessuna parte e chi vuole documentarsi su quali siano quei capolavori mecha che bisogna assolutamente recuperare tra i titoli inediti in Italia dello scorso millennio, ora ha modo di sapere tutto. La conoscenza costa 22 euro per 400 pagine.


Ecco la presentazione del Nacci.

Ci siamo. Sta per vedere la luce un lavoro al quale ho contribuito soprattutto scomodando i santi dai loro troni aurei, ma l’Ide sa se ne è valsa la pena.
Questo libro è e non è il sequel di Guida ai super robot: lo è perché cronologicamente inizia là dove GSR finiva, e non lo è perché l’impostazione è completamente diversa, ma perfettamente adeguata al suo soggetto quanto quella di GSR lo era al suo.
Il libro di Jacopo Mistè non è un catalogo completo di tutto ciò che è uscito tra Gundam ed Evangelion e non è un testo di narratologia. Non vi troverete studi sugli archetipi in gioco: dal 1980 il genere perde il suo canovaccio base per trasformarsi in qualcosa di completamente diverso, in mille rivoli, in franchise infiniti e ricerche personalissime da parte di autori che costruiscono poetiche complesse. La scena degli anni Ottanta e Novanta richiede altro, e qui lo troverete: troverete l’avvincente storia di una vecchia generazione che continua pervicacemente a portare avanti un progetto di robotica real incentrata su contenuti e continuity, e quella di una nuova generazione che stravolge l’animazione giapponese in meta-animazione, un gioco postmoderno di ricombinazione e citazionismo; i nomi degli eroi non saranno Hiroshi Shiba, Tetsuya Tsurugi o Kōji Kabuto, bensì Yoshiyuki Tomino, Ryōsuke Takahashi o Hideaki Anno; vivrete le avventure di autori inchiodati controvoglia alle loro serie di successo e di visionari cacciati dalla realizzazione dei loro capolavori, di grandi vecchi dell’animazione sempre più concentrati su progetti estremisti e di otaku esaltati, scatenati, talvolta pentiti, perduti; rivivrete l’invenzione del fanservice, l’ansia degli indici di ascolto e delle vendite di merchandise che decretano la vita o la morte delle serie, la nascita dell’home video; avrete a disposizione una mole di dati, documentazione, fonti mai vista prima, esposta con una precisione senza precedenti, e verrete a sapere quale è stato il singolo apporto di ogni singolo artigiano alle serie più importanti. Conoscerete, insomma, ciò che davvero è avvenuto in quei venti anni di animazione, pressoché sconosciuti in occidente, che vanno dalla fine della sbornia dei super robot all’esplosione di Evangelion e al post-Evangelion. Il libro di Jacopo Mistè è un must, un documento fondamentale, che con dovizia di particolari copre un buco informativo enorme, per non dire grave, e sistematizza una volta per tutte la nostra concezione dell’animazione robotica.

9 commenti:

Giulio "Radical Dreamer" Palermo ha detto...

Sono contentissimo.
Sei in qualche fiera per fartelo autografare?

Jacopo Mistè ha detto...

Per ora niente Mistè live, mi spiace. :(
Al limite scrivimi se passi a Bassano del Grappa XD

Hana ha detto...

Già adocchiato su Amazon!
Segnalo quello che credo sia un piccolo errore: su Amazon il titolo riportato è "Guida ai robot 1980-1995"; o è un errore, appunto, o è una versione ridotta con 4 anni meno XD! A parte le battute, complimenti vivissimi per la pubblicazione!

Jacopo Mistè ha detto...

Grazie Hana!
Sì, il libro su amazon ha il titolo provvisorio, quando ancora, per le scadenze di consegna impellenti, non si sapeva se si sarebbe fermato al 1995 con Evangelion o fosse andato avanti fino alla fine del millennio. Si temava la prima linea e per questo è stato pubblicizzato con il primo titolo, ma sono riuscito in extremis a fare accettare la seconda XD

Gundamaniaco ha detto...

Complimenti Jacopo, alla fine ce l’hai fatta!
Lo prenderò, lo leggerò e poi ti dirò. ;)

Francesco Bargellini ha detto...

L'ho già messo in ordine!
Ho letto pure il precedente.

Jacopo Mistè ha detto...

Tutti bravissimi!
Attendo i commenti, con la massima libertà possibile. Non risparmiatevi in nulla, tutto è lecito.

Gaetano Matruglio ha detto...

Appena messo in ordine! Davvero complimenti Jacopo, non vedo l'ora di leggerlo!

Jacopo Mistè ha detto...

Chi mi ama e brama una copia autografata mi troverà alla presentazione del libro!
PesaroComix, sabato 25 agosto, ore 17:30!

DISCLAIMER

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità e pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 7 marzo 2001 n. 62. Molte delle immagini presenti sono reperite da internet, ma tutti i relativi diritti rimangono dei rispettivi autori. Se l’uso di queste immagini avesse involontariamente violato le norme in materia di diritto d’autore, avvisateci e noi le disintegreremo all’istante.